martedì 15 febbraio 2011

Michele

qualche sera fa sono andata da Michele (ci vediamo ogni tanto da due anni e mezzo). Sono uscita di casa senza calze, senza niente sotto... solo con i miei bellissimi sandali con swarosky e tacco 14 e un vestitino nero ...mi sono portata un giochino (di quelli che avete visto nella foto che ho messo su facebook.) Michele è  sceso dalle scale a prendermi, sono salita davanti a lui, aveva preparato il caffè. Lo beviamo in fretta, la voglia  di lui era davvero  troppa!  una voglia di lui che non so spiegare... ci siamo seduti sul tappeto davanti alla tv.... mi sono messa davanti a lui... seduta, piegata indietro, appoggiata sui gomiti...ho aperto le gambe e ho cominciato a toccarmi ...le mie dita la sfioravano, entravano piano dentro di me, e piano piano ho cominciato a sentirmi bagnata..dentro e fuori... dentro e poi nella mia bocca che buono il mio sapore di sesso. Ho preso il mio giochino e ho cominciato a giocare, a masturbarmi ... lui  mi guardava... gli ho detto:" stai fermo, non fare niente, guardami" mi sono avvicinata per baciarlo...mhhh duro, durissimo...grande. Lo spoglio piano, poi lo rivesto...gli dico:" ho cambiato idea... sdraiati!" si sdraia, mi metto sopra di lui...sopra la sua faccia. Con le mani la apro e mi siedo sulla sua faccia, mi lecca, la sua lingua entra ed esce ... sono bagnatissima, eccitata... lui anche... non mi tolgo mai le scarpe... riprendo il mio giochino e lo infilo dentro di me, mi prende, mi bacia mi lecca, gli prendo le mani e gli dico: " prova tu" spinge il mio toys dentro e fuori di me con forza...e io godo, vengo...e ogni volta che ho un orgasmo lo fermo...saliamo sul letto... io lo voglio...lui anche... mi siedo sopra di lui, lo scopo bene...godo...poi gli dico: " lo voglio anche dietro vuoi?" (io lo so che lui ama mettermelo dietro...) ... mi scopa anche dietro...vengo...mi dice: " allora riesco a farti venire anche dietro!", gli dico che voglio anche il mio giochino davanti... insieme... e vengo.. vengo ...vengo... non so quante volte, prima dietro, poi davanti... mi dice che vuole venirmi in bocca... ultimo orgasmo per me...forte...da togliere il respiro... mi sposto...lui nn smette di baciarmi, di toccarmi i capelli, d'intrecciare le sue dita con le mie... gli tolgo il preservativo e lo faccio venire con la bocca... dentro... e lo mangio... e lo pulisco... mi prende mi metto in parte a lui, mi bacia e mi dice: " ma com'è che con te è così???" abbasso gli occhi, mi bacia ancora, mi prende le mani... si siede sul letto io mi alzo, mi vesto... e me ne vado... mi dice: " mandami un mess quando arrivi" (non lo faccio...)
entro in casa, m'infilo nel letto e mi addormento in 30 secondi...

6 commenti:

  1. Eh già, solo un sogno…
    Provare quell’emozione forte di stare dentro di te…. Iniziando dall’appuntamento con intriganti quanto piacevoli messaggi per accordarsi… non sul prezzo tu non tratti ed io non discuto… certo che poi inizierei a pretendere ma so che riuscirai comunque a dare. L’invito potrebbe essere in un motel nascosti dalla nebbia della val padana, nessuno vede nessuno sente. Annusare il tuo profumo da dietro il collo, mentre ci si tolgono i vestiti reciprocamente, proseguendo per la vertiginosa quanto provocante scollatura del vestito che mette in risalto sia la formidabile schiena che i magnifici seni. Si questi ultimi sconfinatamente belli. Slacciare il vestito sul collo e vederlo scivolare a terra, mentre resti con solo l’intimo e le calze nere. L’eccitazione sale a 1000. Le mani che seguono sinuosamente le forme dolci del tuo corpo, si fermano sui seni a toccarne i capezzoli già turgidi dalla voglia, e li restano impaurite per la marmorea bellezza… M’inginocchio delicatamente per seguire con il viso le rotondità del tuo fondo schiena, le mani che mi seguono nei movimenti, e constatare la tua voglia di essere posseduta mentre allarghi le gambe per farmi sentire la fragranza di origine biologica. Togliere quel poco di intimo nero che lascia intravvedere la forma del tuo sesso, irregolarmente perfetta, scorgere controluce la forma delle labbra, il perineo ed infine l’orifizio… L’eccitazione è salita ancor di più, mentre soavemente s’incontrano il mio sesso si appoggia alle tue masse carnose sporgenti per assaporarne la consistenza, il cuore batte sempre più forte, il respiro sempre più concitato ed affannoso, baciarti e sentire le labbra carnose piene di voglia. Ora i due sessi si toccano, si strofinano, quasi giocano per conoscersi meglio, con un dito sfioro il clitoride, un sussulto e cedo i tuoi occhi rovesciarsi e chiudersi, mentre la tua mano detta i tempi sulla mia, un primo orgasmo è arrivato.
    Per contraccambiare il piacere ricevuto, sento le tua lingua solleticare il glande, i denti che cercano di segnarlo e la bocca che ne prende le misure, e vederlo lentamente inghiottito, tutto fino in fondo, e sentire le tue unghie entrare dal piacere nei miei glutei. Poi con somma cura arretri lasciando il mio sesso ormai in preda ai tuoi giochi, e vedere scivolare dalle labbra l’umore mescolato che lentamente si allunga e cade sul seno... In piedi mentre ci guardiamo negli occhi ti appoggio contro il muro, il mio sesso che cerca e trova le tue labbra già bagnate dall’eccitazione e dal precedente orgasmo, penetrarti e sentire le tue gambe chiudersi dietro la mia schiena, la rugosità interna vaginale che si contrae e si allunga ad ogni passaggio ed i muscoli tuoi stringersi quasi come una mano… per non perdere nessun momento di piacere. La tua bocca che con desiderio incontrollato sembra non placarsi neppure dopo la soddisfazione del tuo secondo orgasmo. Un piacere incontrollabile ed irrefrenabile ci avvolge,
    Delicatamente ti liberi di me, t’inginocchi e magicamente fai sparire nella tua bocca il mio sesso, ne sento tutte le parti interne, i movimenti che diventano sempre più veloci quasi a voler abbreviare i tempi di attesa per ricevere il mio piacere... Gli occhi si spalancano a vedere il punto dell’orgasmo, lo ricevono in parte, in parte deglutito ed in parte sui seni… Mi appoggio sul letto a riprendere possesso delle sensazioni oscurate dal piacere… Riapro gli occhi e non ci sei più…
    Eh già, è stato solo un sogno.
    Grazie Ambra.

    RispondiElimina
  2. ho letto attentamente, ci sono dei dettagli, dei particolari che solo chi mi conosce sa, ci conosciamo vero?

    RispondiElimina
  3. No purtroppo non ci conosciamo.

    RispondiElimina
  4. strano, avrei scommesso di si. un bacio

    RispondiElimina
  5. Diciamo ke fai emozionare... e le belle cose si possono solo immaginare, fino al momento in cui tocchi con mano la realtà... :-) 1 bacio anke a te, cmq sarebbe veramente bello conoscerti.

    RispondiElimina